Prestito interbibliotecario e fornitura documenti per le biblioteche e le istituzioni

Informazioni generali

La Biblioteca di Area delle Arti eroga il servizio gratuitamente ed incoraggia la gratuita reciprocità.

La biblioteca partecipa a NILDE e a ACNP  (Sezione Architettura “Enrico Mattiello” codice RM513; Sezione Spettacolo “Lino Micciché” codice RM547; Sezione Storia dell’arte “Luigi Grassi” codice RM262)

Modalità dei servizi

Le biblioteche possono richiedere libri in prestito e/o riproduzioni di articoli o estratti alla Sezione che possiede il documento:

Ogni biblioteca richiedente può inoltrare richieste di prestito interbibliotecario per un massimo di 3 libri alla volta; non c’è limite per le richieste di articoli o estratti.

Per le biblioteche che risiedono nel Comune di Roma il servizio è limitato alla fornitura di copie di documenti.

Sono generalmente esclusi dal prestito interbibliotecario:

  • documenti riservati alla sola consultazione in sede, identificati sul discovery di Ateneo dallo status “Solo consultazione”
  • documenti audiovisivi
  • documenti soggetti alle limitazioni previste dalla normativa sul diritto d’autore
  • periodici
  • ogni documento che la Responsabile della Biblioteca di Area delle Arti ritenga, per particolari esigenze, di escludere dal prestito

Per la fornitura di documenti le copie vengono fornite preferibilmente in formato elettronico; a richiesta per posta prioritaria.

Non verranno evase richieste inoltrate da privati. L’utente interessato a un documento localizzato tramite il RomaTreDiscovery dovrà quindi rivolgersi alla propria biblioteca che provvederà a inoltrare la richiesta.

Condizioni del prestito

La permanenza dei documenti ottenuti in prestito interbibliotecario è di 20 giorni dalla data del ricevimento. I documenti potranno essere concessi in prestito a domicilio, salvo esplicita indicazione contraria. Si richiede la restituzione tramite spedizione tracciata.

La biblioteca richiedente è responsabile del danneggiamento o smarrimento del materiale ottenuto in prestito; in caso si verificasse tale situazione, si impegna a riacquistare l’opera o a reintegrarla con una di pari valore scientifico e commerciale indicata dalla biblioteca prestante. Il ritardo nella restituzione di un documento comporta la sospensione della biblioteca da tutti i servizi interbibliotecari fruibili presso la Biblioteca di Area delle Arti.

 

Elisabetta Bianchi 27 Gennaio 2023