Risorse elettroniche, condizioni di utilizzo

Le risorse elettroniche in abbonamento possono essere consultate sia all’interno dell’Ateneo che da remoto, secondo diverse modalità di accesso.
L’utilizzo delle risorse elettroniche è soggetto alle licenze sottoscritte dall’Ateneo con gli editori o i fornitori che individuano gli utenti autorizzati, le modalità di accesso, gli usi consentiti e quelli non consentiti. Se le condizioni sottoscritte vengono violate da un utente gli editori hanno il diritto di sospendere l’accesso alle risorse a tutta la comunità di utenti dell’Ateneo. Per tale motivo e per richiamare tutti gli utenti al rispetto della normativa sul diritto di autore si sintetizzano i contenuti principali normalmente presenti negli accordi sottoscritti dall’Ateneo.

Utenti autorizzati:

Docenti, studenti, personale tecnico amministrativo dell’Università di Roma Tre e tutti coloro che sono legati da un rapporto formale di ricerca e di didattica con l’Ateneo.

Modalità di accesso:

Accesso dall’Ateneo: le risorse online possono essere consultate accedendo dalle postazioni interne alla Rete di Ateneo, previa autenticazione con credenziali di dominio Roma3Pass, mediante computer collegati alla rete fissa di Ateneo o dispositivi collegati alla rete wireless di Ateneo.
Accesso da remoto tramite proxy: per accedere al di fuori della rete di Ateneo è necessario autenticarsi con le proprie credenziali di dominio Roma3Pass (GOMP/portale dello studente/cedolino stipendiale) dal RomaTreDiscovery  o dalle pagine con gli elenchi delle risorse elettroniche
Accesso da remoto tramite IDEM-GARR: per alcune risorse elettroniche è  possibile autenticarsi con le proprie credenziali Roma3Pass anche direttamente sulla piattaforma dell’editore utilizzando la funzione “Institutional login” presente.
Accesso dalla biblioteca: in pochissimi casi, l’accesso è consentito esclusivamente dai PC della biblioteca o tramite password da richiedere alla biblioteca stessa.

Usi consentiti e non consentiti

Gli usi consentiti e quelli non ammessi possono variare da editore a editore.
Di norma è consentito:

  • stampare o salvare un numero limitato di copie di singoli articoli, singoli capitoli o altre singole parti
  • usare i documenti per scopi personali, didattici o di ricerca
  • spedire e riportare in siti web il link a specifici contenuti

Di norma non è consentito:

  • scaricare manualmente o attraverso software grandi quantità di dati in modo sistematico
  • copiare e/o archiviare interi fascicoli di riviste elettroniche
  • pubblicare gli articoli scaricati su siti web
  • utilizzare le risorse scaricate per scopi commerciali
  • modificare, alterare, riutilizzare le risorse in violazione delle norme in vigore a protezione del diritto d’autore
Informazioni di sistema 26 Ottobre 2020